CAMBIO DI PANCHINA: LA MOSSA GIUSTA?

Pubblicato da Regnoscommesse il

CAMBIO DI PANCHINA: LA MOSSA GIUSTA?

In questi ultimi giorni, con un campionato avviato da 6 giornate, sono già due le panchine saltate. Bologna e Monza hanno infatti preso decisioni radicali e, nonostante il poco tempo trascorso dall’inizio della competizione, hanno preferito cambiare. Il mondo del calcio è ormai diventato questo: panchine traballanti già dopo qualche sconfitta, con esoneri continui durante la stagione che non possono far dormire sogni tranquilli a nessun allenatore.

La domanda sorge quindi spontanea: giusto cambiare così presto o valeva la pena aspettare?

Caso Bologna

Quello che sicuramente ha acceso di più i Social Network è il caso di Mihajlovic. L’allenatore torna sulla panchina rosso-blu il 28 gennaio 2019, succedendo mister Filippo Inzaghi in un momento in cui la squadra stava letteralmente affondando. Ma Mihajlovic è il profilo giusto per salvare il Bologna e lo si capisce subito, con l’esordio vinto per 1-0 in casa dell’Inter. A maggio la salvezza è raggiunta e, giustamente, Sinisa viene riconfermato anche per la stagione a venire. Una riconferma che ha il sapore di promessa, la promessa di tornare in campo nonostante la forma acuta di leucemia che viene purtroppo diagnosticata a quello che, prima di essere un grande allenatore, è soprattutto un grande uomo. Un uomo che continua a dare tutto quello che ha per la squadra, affrontando la malattia a testa alta e continuando a guidare i rosso-blu per altre due stagioni. Rimane, infatti, sulla panchina felsinea fino all’esonero del 6 settembre 2022.

Nel calcio, però, bisogna guardare anche ai risultati e 4 vittorie nelle ultime 24 partite sono effettivamente poche. A queste bisogna aggiungere il fatto che non tutti i giocatori sembravano seguire le orme e le direttive dell’allenatore. Un esempio? Musa Barrow. Nella prima partita dopo l’esonero, l’attaccante gambiano ha totalmente cambiato marcia, mostrando l’altro lato della medaglia che ormai in campo non si vedeva da un po’. Gol e prestazione importante, corsa e sostanza per 90 minuti. Tutto un altro giocatore rispetto a quello visto negli ultimi mesi.

È dunque uno stimolo in più per una squadra che non merita di rimanere nelle ultime posizioni ma può ambire ad un campionato di metà classifica, con un Thiago Motta in panchina reduce da un’ottima stagione con lo Spezia. Quello di Sinisa è dunque un esonero che arriva al momento giusto per salvaguardare gli interessi della società. Un grazie gli è senza dubbio dovuto, sia per tutto ciò che ha dimostrato sulla panchina felsinea che per il calcio in generale. Non possiamo che augurargli il meglio e fargli un grosso in bocca al lupo per tutto, perché Mihajlovic rimarrà sempre nei cuori di chi ama questo sport.

Caso Monza

 

Meno emblematico il caso del Monza. Stroppa ha portato per la prima volta in Serie A la squadra di Berlusconi, ottenendo ottimi risultati nello scorso campionato ed il primo punto storico nella massima competizione. Ma ciò non basta a spiegare alcune scelte discutibili. Parliamoci chiaro: il Monza può giocarsi tranquillamente la salvezza, ma le aspettative da decimo posto per una squadra neopromossa sembrano essere un po’ esagerate. Non è mai facile ripartire da una squadra nuova, nonostante questa abbia fatto degli acquisti importanti in ogni reparto. Un allenatore deve comunque provarci, schierando giocatori affidabili, atleti con anche dell’esperienza sui campi di Serie A. Le panchine di Cragno, le sostituzioni di Pessina e Caprari al sessantesimo minuto, la tribuna di Petagna; tali scelte, abbinate ad un solo punto in sei partite, non possono che portare ad un cambiamento. La società ha infatti investito milioni su questi giocatori e il fatto di non valorizzarli non è sicuramente un punto a favore dell’allenatore. In campo poi ognuno fa le sue valutazioni e sicuramente è il mister che lavora settimanalmente con la squadra. Ma anche solo a livello di immagine, l’ultimo posto del Monza porta ad un esonero immediato.

E al Fantacalcio?

 

Sarà interessante vedere i risvolti dopo questi cambiamenti anche in chiave Fantacalcistica.

I nomi principali da considerare per la squadra emiliana sono sicuramente il sopracitato Barrow e Orsolini, considerando anche la super stagione di Verde dello scorso anno. Soriano dovrebbe agire più da centrocampista che da trequarti, in difesa si è visto un buon esordio di Posch, uomo fisico e roccioso. Arnautovic rimane una certezza, Kasius può essere la scommessa vincente sulla fascia e attenzione anche ad un possibile reinserimento di Vignato.

Per quanto riguarda il Monza, attualmente la panchina è affidata a Palladino, promosso come allenatore dalla Primavera alla prima squadra. Attenzione però anche ai profili di Ranieri e De Zerbi che rimangono a guardare. Ad ogni modo, la compagine lombarda sarà spronata a fare meglio, con profili come quelli di Cragno, Pessina e Caprari che tornano ad essere interessanti al Fantacalcio. Per il resto, bisognerà aspettare il racconto del campo, dal momento che non è ben noto come gestirà la squadra il nuovo mister, con scelte che analizzeremo di volta in volta dopo il suo esordio in Serie A.

 

⠀ 

⠀ 

REGNOSCOMMESSE NON E’ SOLO QUESTO!

Ti proponiamo le MIGLIORI GIOCATE e i MIGLIORI BONUS su cui puntare per non perderti nessuna occasione!

REGNOSCOMMESE racconta calcio a 360 gradi, senza limiti, il CALCIO VERO, non quello che leggi sui Media.

⠀ 

RESTA SEMPRE COLLEGATO, UNISCITI A NOI!

Telegram: Regnoscommesse

Sito web: www.regnoscommesse.it

l'Analisi dei Big Match della settimana
Vieni a scoprire nel dettaglio le diverse tipologie di bonus benvenuto

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI SPORTIVI

Img35987013-1
IL CITY ENTRA NELLA STORIA, VINCE LA CHAMPIONS E REALIZZA IL TRIPLETE Il Manchester City ha giocato un’ottima stagione, grazie soprattutto all’allenatore Pep Guardiola che ha guidato la squadra con…
NEWS REGNOSCOMMESSE (3)
L’ADDIO DI ZLATAN IBRAHIMOVIC E PAOLO MALDINI, PILASTRI DELLA RINASCITA DEL MILAN Il calcio italiano e, in particolare, il Milan, hanno recentemente detto addio a due figure di grande spicco:…
NEWS REGNOSCOMMESSE (1)
ROMA SCONFITTA AI RIGORI, IL SIVIGLIA VINCE LA FINALE DI EUROPA LEAGUE 2023 La finale dell’Europa League del 2023 ha visto il match tra la Roma e il Siviglia, con…

SEGUICI SU INSTAGRAM

Resta sempre aggiornato sui nostri contenuti e divertiti con noi.