CHI VINCERA’ LO SCUDETTO? MILAN, NAPOLI O INTER

Pubblicato da Regnoscommesse il

CHI VINCERA' LO SCUDETTO? MILAN, NAPOLI O INTER

Milan, Napoli e Inter racchiuse in quattro punti, con la squadra nerazzurra ancora indietro di un turno. Si deciderà tutto in questo finale di campionato avvincente, affascinante e pieno di contro sorpassi; potenzialmente anche la Juventus, staccata di 8 punti dalla vetta, è ancora in corsa, visto il filotto di risultati positivi raggiunti fino alla sconfitta piena di polemiche della scorsa giornata con l’Inter.

 

Analizziamo ora la lotta Scudetto nel dettaglio.

Il Milan arriva al finale di campionato con la consapevolezza di essere diventato una grande squadra, compatta, difesa solida, nelle ultime cinque giornate solo un gol preso.

La forma fisica sembrerebbe ottimale: Theo vola sulla fascia, Leao non lo prendi mai quando parte, Giroud è tornato quello determinante di quando giocava a Londra, Tomori è un muro e ultimamente anche Kalulu è diventato grande e sa trascinare su di sé la retroguardia.

Unica pecca? La squadra fa fatica a segnare.

Troppi 1-0 sul filo del rasoio, troppi pochi tiri nello specchio, ieri con il Bologna su 33 tiri verso la porta 0 gol, a Cagliari addirittura 54 tiri verso la porta di Cragno e solo un gol, peraltro di un centrocampista, Bennacer.

Possiamo dire che la squadra rossonera resta la favorita, ma occhio all’ultima giornata: deve affrontare la Lazio all’Olimpico, Sarri è sempre un cliente scomodo e gode di una corazzata in attacco.

Il Napoli ha stupito tutti.

Dopo la sconfitta in casa contro il Milan ha saputo rialzare la testa. Domenica è andato a vincere a Bergamo, anzi a stravincere.

Insigne è ritrovato e là davanti ha probabilmente il più forte centroavanti del Campionato, quel Victor Oshimen che macina gol a raffica quando è in salute, un gol ogni 132 minuti giocati.

La squadra si è unita attorno all’allenatore ed ha creato un feeling con il pubblico che mancava dai tempi di Sarri.

Senza proclami, senza annunci straripanti, ma sempre con i piedi per terra, Spalletti sta continuando ad inseguire lo Scudetto da inizio stagione con costanza e bel gioco.

Probabilmente il miglior allenatore del Campionato, ha dalla sua l’esperienza ai massimi livelli ormai da un decennio.

Cosa manca allora? Saper vincere quando conta.

Sarà forse l’anno buono?

L’Inter arriva sicuramente a questo finale di Campionato forte dello Scudetto vinto l’anno passato, ma con un Lukaku in meno e con un Lautaro a corto di condizione.

La vittoria sulla Juve ha cancellato un periodo difficile, solo sette punti in sette partite prima della vittoria all’Allianz Stadium.

E pensare che fino al minuto 75 del derby sembrava già avere lo Scudetto in tasca, poi Giroud ha ribaltato la stagione in soli tre minuti.

Possiamo dire che la squadra di Inzaghi mantiene l’organico ad oggi più completo in tutti i reparti.

Perisic e Dumfries sono due pendolini in fascia, Calhanoglu domina in mezzo al campo assieme a Brozovic, Dzeko ha riempito di gol tutte le avversarie per gran parte del Campionato, la difesa resta la più forte della Serie A da tre anni consecutivi.

Insomma i presupposti per alzare il secondo Scudetto consecutivo ci sono tutti, manca forse un po’ di ossigeno ad alcuni elementi chiave; dico i vari Barella, Bastoni, Lautaro.

Unica nota stonata: il portiere.

Handanovic ormai da tre anni prende gol evitabilissimi, non è a livello dei top del Campionato e per di più ha fatto perdere il Derby.

Vedremo se Inzaghi saprà fare lo scatto decisivo verso la vittoria, magari facendosi aiutare da certi panchinari di lusso.

Vedi i vari Vidal, Sanchez e Correa, che tanto avrebbero da dare a partita in corso.

La Juventus resta un’incognita, Allegri ha ricostruito una squadra che ad inizio Campionato sembrava spaesata, spenta, timorosa.

Se avesse vinto con l’Inter sarebbe stata lei la favorita per vari motivi: il timore che incute nelle avversarie, la capacità di vincere quando conta, l’attacco determinante, il ritorno di Dybala.

Ad oggi il distacco dal Milan è ancora molto ampio, ma sognare non costa nulla, 8 punti non sono irrecuperabili, Allegri probabilmente le vincerà tutte di qui alla fine.

Saranno poi le altre a dover vincere a loro volta.

Ricordiamoci sempre che la Juve ha vinto 9 scudetti di fila…dal 2013 al 2020…

Non perderti le prossime giornate, il campionato entra nella fase decisiva!

La lotta entra nel vivo e noi siamo qui a raccontartela, con aneddoti, statistiche e commenti.

SEGUI LE PROSSIME GIORNATE ASSIEME A NOI!

Ti proporremo le MIGLIORI GIOCATE e i MIGLIORI BONUS su cui puntare per non perderti nessuna occasione!

REGNOSCOMMESE racconta calcio a 360 gradi, senza limiti, il CALCIO VERO, non quello che leggi sui Media.

l'Analisi dei Big Match della settimana
Vieni a scoprire nel dettaglio le diverse tipologie di bonus benvenuto

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI SPORTIVI

Img35987013-1
IL CITY ENTRA NELLA STORIA, VINCE LA CHAMPIONS E REALIZZA IL TRIPLETE Il Manchester City ha giocato un’ottima stagione, grazie soprattutto all’allenatore Pep Guardiola che ha guidato la squadra con…
NEWS REGNOSCOMMESSE (3)
L’ADDIO DI ZLATAN IBRAHIMOVIC E PAOLO MALDINI, PILASTRI DELLA RINASCITA DEL MILAN Il calcio italiano e, in particolare, il Milan, hanno recentemente detto addio a due figure di grande spicco:…
NEWS REGNOSCOMMESSE (1)
ROMA SCONFITTA AI RIGORI, IL SIVIGLIA VINCE LA FINALE DI EUROPA LEAGUE 2023 La finale dell’Europa League del 2023 ha visto il match tra la Roma e il Siviglia, con…

SEGUICI SU INSTAGRAM

Resta sempre aggiornato sui nostri contenuti e divertiti con noi.