FANTACONSIGLI 2^ GIORNATA

Pubblicato da Regnoscommesse il

FANTACONSIGLI 2^ GIORNATA

Pulisic-milan-image-min-gpo

Inizia oggi la seconda giornata di campionato per la stagione di Serie A 2023/24 ed escono così i primi nostri consigli di giornata, partita per partita.

Frosinone – Atalanta

Nei giallazzurri mister Di Francesco valuta se lanciare dal 1′ minuto in attacco il nuovo arrivato Cheddira oppure dare continuità a Cuni con ai lati Baez e Caso. A centrocampo il nome più interessante è Harroui che sembra essere l’uomo che può trascinare il Frosinone per questa stagione. Mazzitelli e Gelli (in pole su Brescianini) gli altri due di centrocampo, ma non convincono per ora. Squalificato Turati, tra i pali ci sarà Cerofolini. Difesa a quattro con Oyono e Marchizza terzini, poi al centro Monterisi e Romagnoli, vista la difficoltà del match si può evitare in toto il reparto difensivo.

Nella Dea è sfida tra i pali tra Musso e Carnesecchi con il primo in vantaggio. Complici le condizioni precarie di Toloi, potrebbe prendere il suo posto Djimsiti insieme ai due titolari Scalvini e Kolasinac, sono entrambi buone opzioni per questa giornata. Fasce presidiate da Zappacosta e Ruggeri, entrambi da schierare a occhi chiusi. In mezzo al campo De Roon con Koopmeiners ed Ederson. Dalla pacnhina sia Pasalic, che De Ketelaere, in ogni caso si possono schierare entrambi con una copertura perché possono trovare la via della porta anche a partita in corso. Avanti Lookman in coppia con Zapata, parte ancora indietro Scamacca che avrà tempo per trovare minutaggio a partita in corso.

Monza – Empoli

Nei brianzoli scalpita Mota per riprendersi una maglia da titolare in attacco con Caprari, supportati poi da Colpani sulla trequarti. Di questi tre nomi Caprari può essere il più pericoloso. In mediana Gagliardini e Pessina sono entrambi da buon voto, esterni agiranno Ciurria che è da schierare, bisogna dargli la fiducia che ha dimostrato di meritare l’anno scorso, e Kyriakopoulos. In difesa rientra Izzo dal 1′ dopo aver scontato la squalifica e con lui ci sarà Pablo Marì, può scivolare fuori invece Caldirola. In porta Di Gregorio.

Nei toscani mister Zanetti si affiderà a Baldanzi nei panni di trequartista per innescare la punta Caputo (insidiata però da Piccoli per una maglia dall’inizio). Esterni offensivi saranno Cancellieri e Gyasi, quest’ultimo tallonato dal nuovo arrivato Cambiaghi. Diga mediana formata da Grassi e Marin. Al centro della retroguardia Luperto con Ismajli, mentre terzini si sistemeranno Ebuehi e Cacace (in pole nel ballottaggio con Pezzella). Tra i pali Perisan, complice l’indisponibilità di Caprile a causa di un infortunio alla caviglia.

Milan – Torino

Pioli riconferma gli 11 di Bologna che hanno convinto alla prima di campionato. In porta Maignan è una saracinesca. Difesa al centro guidata da Tomori e Thiaw che hanno avuto qualche difficoltà ma piano piano prenderanno il ritmo, si possono schierare senza grandi dubbi comunque. Sulle fasce più Hernandez di Calabria. Si a Reijnders che ha fatto vedere ottime cose la scorsa giornata, Krunic e Loftus-Cheek sono più di sacrificio ma da buon voto. Il tridente d’attacco tutto confermato, Leao può sempre accendersi da un momento all’altro e Giroud e Pulisic hanno trovato due bellissimi gol, in particolare quello dell’americano, contro il Bologna.

Nei granata mister Juric dovrebbe lanciare stavolta Radonjic dall’inizio per supportare con Vlasic la punta Sanabria. Attenzione perché anche il tridente offensivo del Toro ha dimostrato di poter mettere in difficoltà tante squadre lo scorso anno. In mezzo al campo Ricci con Ilic rischiano il brutto voto, permane inoltre il ballottaggio con Tameze. Corsie esterne occupate da Bellanova e Vojvoda sono da evitare totalmente visti gli avversari rispettivi. Sarà poi convocato Lazaro che può subentrare a gara in corso. Difesa a tre formata da Schuurs, Buongiorno e Rodriguez. In porta Milinkovic-Savic.

Verona – Roma

Mister Baroni ritrova a disposizione Faraoni e Hien dopo le rispettive squalifiche, ma solo il primo dovrebbe partire titolare presidiando la corsia di destra. Sulla sinistra invece si sistemerà Doig, visto che Lazovic è ancora ai box. Gli uomini delle fasce del Verona sono l’arma segreta di questa squadra e si possono mettere anche in partite complesse come questa. In mezzo al campo Hongla e Duda non sono ottime idee contro un centrocampo solido come quello giallorosso. I trequartisti Mboula e Ngonge si muoveranno alle spalle della punta Bonazzoli che può essere la sorpresa della giornata. Difesa diretta da Magnani in mezzo con ai lati Dawidowicz e Coppola dinanzi i pali di Montipò. Anche qui il reparto difensivo non convince, è tutto un rischio.

Nei giallorossi tornano dalla squalifica Pellegrini e Dybala; il capitano si sistemerà a metà campo con Cristante e Aouar mentre l’argentino farà da spalla a Belotti in attacco. La Joya va schierato assolutamente, il resto dei nomi citati possono essere delle scommesse. Il Gallo può avere la nostra fiducia dopo la doppietta (quasi tripletta) con la Salernitana. Acciaccato invece Renato Sanches, che giovedì ha interrotto l’allenamento per noie muscolari e andrà valutato. Fasce presidiate da Kristensen, sconsigliato, e Spinazzola che è una certezza. Il terzetto di difesa formato da Mancini, Smalling e Llorente può tenere la porta inviolata e quindi tutti e tre i nomi sono buone soluzioni, ovviamente Smalling è quello che convince di più. In porta Rui Patricio.

Fiorentina – Lecce

La Viola, dopo la sconfitta in Austria nel play off di Conference League, ha dato il via venerdì alla preparazione al match interno di campionato contro il Lecce. Mister Italiano valuterà sino alla rifinitura le condizioni dei suoi, si ipotizza qualche turn over: rischiano Nzola, Gonzalez, Bonaventura, Biraghi, Arthur e Brekalo. Inoltre dall’infermeria proseguono i rispettivi recuperi Barak e Sabiri, ma sarà difficile la loro convocazione; di certo sarà out il lungodegente Castrovilli. Per questi motivi questa giornata le tante incertezze ci portano a non consigliare giocatori della Fiore in un match che può sembrare semplice ma non lo sarà.

Il Lecce è partito con un ottima vittoria interna contro i biancocelesti della Lazio e può trovare il risultato anche contro la Fiorentina viste le difficoltà di quest’ultima. Nei salentini è sicuramente tra i convocati il nuovo acquisto Krstovic, ma siederà in panchina al Franchi. Mister D’Aversa pensa a schierare Di Francesco dall’inizio in campo nel tridente con Strefezza e Almqvist a premiare la buona prestazione scorsa, nel caso partirebbe fuori Banda. In regia Ramadani con ai lati Rafia e Gonzalez non sembrano invece delle soluzioni molto intriganti. Pronto a subentrare poi Kaba. In difesa Gallo si sistemerà sulla sinistra e attenzione che non sia on fire anche lui, in panchina invece il ristabilito Venuti. Gendrey meno convincente, ci sta invece Baschirotto che potrebbe non incontrare grandi difficoltà. Tra i pali Falcone è da modificatore e potrebbe anche riuscire a tenere la porta inviolata

Juventus – Bologna

Nei bianconeri mister Allegri conferma il tandem offensivo Vlahovic-Chiesa che sembra pronto a dare spettacolo quest’anno. Il tecnico poi rilancerà Fagioli (al momento favorito nel ballottaggio con McKennie) a centrocampo dall’inizio con Locatelli e Rabiot, l’ultimo è partito col botto sulla linea delle prestazioni dell’anno scorso; un consiglio, prendetelo subito perché la sua valutazione può solo che salire. Corsie esterne presidiate da Weah e Cambiaso, entrambi nomi intriganti che impareremo a conoscere durante l’anno ma che nel frattempo si possono schierare senza rimorsi. Dalla panchina Kostic. In difesa Alex Sandro candidato a completare il terzetto solido e roccioso con Bremer e Danilo. In porta Perin, fuori causa Szczesny. Prendete anche il portiere che può aumentare la valutazione rapidamente e realizzare quindi una plusvalenza.

Nei felsinei mister Thiago Motta è in difficoltà non avendo una punta di ruolo ma sembra intento a schierare Orsolini, Ferguson e Aebischer alle spalle della punta Zirkzee. Seppur un po acerbe, non mancano le soluzioni dei nuovi arrivati Karlsson e Ndoye per dare imprevedibilità all’azione anche a gara in corso. Diga mediana formata da Dominguez e Moro. Sulla sinistra di difesa Corazza insidia Lykogiannis per partire dal primo minuto; certi invece i posti di Lucumì e Beukema anche se non sono sicuramente giocatori da schierare al fanta questa giornata. Posch è una mina vagante ma in questa partita non ci sentiamo di consigliarlo. In porta Skorupski.

Lazio – Genoa

Nei biancocelesti mister Sarri può tornare a schierare Casale al centro della difesa con Romagnoli, poi terzini agiranno Lazzari e Marusic dall’inizio visto che Hysaj non è ancora al top della condizione. In regia Cataldi non convince, è poi pronta la staffetta con Rovella; mezz’ali ci saranno Kamada che consigliamo in questa giornata anche se il ballottaggio è ancora vivo con Vecino, e Luis Alberto, quest’ultimo sempre da schierare. Tridente formato da Felipe Anderson, Immobile e Zaccagni dal 1′, tridente su cui c’è poco da dire e contro il Genoa ampiamente schierabile. Panchina per Isaksen e Pedro.

Nel Grifone arruolabili Strootman e Sabelli, ma Gilardino potrebbe tenerli inizialmente in panchina preferendo un centrocampo formato centralmente da centrocampisti più solidi e meno di qualità come Thorsby e Badelj poi sugli esterni Frendrup e Martin, solo quest’ultimo schierabile come scommessa. In difesa conferma per Biraschi, ancora acciaccato infatti Vogliacco, insieme a Bani e Dragusin. Esordio in rossoblu per Malinovskyi da trequartista che è invece il nome che può stupire quest’anno, con Gudmundsson a innescare la punta Retegui.

Napoli – Sassuolo

Nei partenopei rientrato l’allarme attorno alle condizioni di Kvaratskhelia, che ha saltato la gara di Frosinone a causa di un affaticamento per poi tornare già a inizio settimana a lavorare in gruppo. Il georgiano verrà schierato nel tridente con Osimhen e Politano. Dovrebbe quindi scivolare in panchina Raspadori che ricordiamo essere l’ex della partita quindi se credete nella legge degli ex allora potete schierarlo perché potrebbe subentrare a partita in corso. In mediana si rivedrà il recuperato Anguissa con Lobotka e Zielinski tutti e tre da possibile sufficienza abbondante. Sulla sinistra di difesa si rinnova il duello Olivera-Mario Rui, col primo in pole al momento per partire titolare. Rrhamani meglio di Juan Jesus, mentre Di Lorenzo va sempre messo. In porta ci sarà Meret.

Nei neroverdi ancora assente Berardi; non convocato per la Campania visto che resta al centro di rumors di mercato, seppur riaggregato al gruppo in settimana. In attacco dall’inizio ci sarà Pinamonti prima punto con a sostegno Defrel a destra, Bajrami sulla trequarti e Laurientè a sinistra. Regista sarà Maxime Lopez con Matheus Henrique al fianco ma questi due è meglio lasciarli fuori. Difesa da evitare in blocco, sappiamo quanto l’attacco del Napoli sia devastante e la difesa del Sassuolo poco solida. In porta spazio a Consigli.

Salernitana – Udinese

Nei padroni di casa mister Sousa confida di poter schierare Dia dall’inizio in attacco con a supporto Candreva e Kastanos, poi si tiene pronto Botheim per la staffetta col senegalese. Antonio ha dimostrato per l’ennesima volta che la partenza è il suo forte, quindi approfittate di questi match iniziali, prendetelo e schieratelo. E’ recuperato Bohinen che dovrebbe affiancare Mamadou Coulibaly a metà campo, mentre è fermo ai box Maggiore per un guaio muscolare al polpaccio sinistro. Fasce presidiate da Mazzocchi e Bradaric (tra i migliori dei loro l’anno scorso), quest’ultimo condizionato da un affaticamento e in preallarme rimane Sambia. In difesa Fazio può essere spodestato dal recuperato Pirola per completare il terzetto con Gyomber e Lovato. Contro i friuliani orfani di Beto, la difesa della Salernitana si può schierare senza troppe preoccupazioni. In porta Ochoa.

A Udine la situazione è un po caotica dopo la vicenda di Samardzic e l’addio di Beto quindi non è forse la giornata migliore per puntare sui giocatori bianconeri. Comunque può riprendersi il posto Samardzic a centrocampo, mister Sottil valuta infatti il rilancio all’Arechi del calciatore a completare il reparto con Lovric e Walace poi sulle fasce agiranno Ebosele e Zemura (che può vincere il duello con Kamara a sinistra). Avanti Thauvin con Lucca saranno probabilmente le punte di riferimento per questa stagione, aspettiamo di vederli un po prima di dargli fiducia. Ai box invece Brenner e Deulofeu. In difesa sarà confermato Kabasele con Bijol e Perez. In porta Silvestri.

 

Cagliari – Inter

Nei sardi mister Ranieri potrebbe schierarsi a specchio: dunque 3-5-2 con Goldaniga confermato nel terzetto arretrato dinanzi i pali di Radunovic. Corsie esterne occupate da Zappa e Azzi (in pole su Augello), poi in mezzo al campo Nandez, Makoumbou e Sulemana (in ballottaggio però col ristabilito Jankto). Avanti può essere confermata la coppia Luvumbo-Oristanio, ma quest’ultimo deve guardarsi dalla concorrenza serrata di Pavoletti per una maglia dal 1′.

Nei nerazzurri viaggia ancora verso il forfait Acerbi, invece c’è ottimismo per l’impiego in difesa di Darmian recuperabile da una fastidio alla caviglia. Assieme a Darmian, i soliti Bastoni e De Vrj che sono due certezze. Sulle corsie esterne si sistemeranno Dumfries e Dimarco con il primo che ha già il piede caldo, pronti a subentrare poi a gara in corso Cuadrado e Carlos Augusto. In mediana duello aperto tra Mkhitaryan e Frattesi per una maglia, certi del posto sono Barella e Calhanoglu. Avanti Lautaro Martinez e Thuram, che rimane favorito per partire titolare a dispetto di Arnautovic. Per quanto riguarda i neroazzurri sono tutti ampiamente arruolabili contro un Cagliari ancora da vedere.

⠀ 

REGNOSCOMMESSE NON E’ SOLO QUESTO!

Ti proponiamo le MIGLIORI GIOCATE e i MIGLIORI BONUS su cui puntare per non perderti nessuna occasione!

REGNOSCOMMESE racconta calcio a 360 gradi, senza limiti, il CALCIO VERO, non quello che leggi sui Media.

⠀ 

RESTA SEMPRE COLLEGATO, UNISCITI A NOI!

Telegram: Regnoscommesse

Sito web: www.regnoscommesse.it

Instagram: Regnoscommesse

Scopri le analisi di tutte le partite giocate. Rendimento dei giocatori, statistiche, commenti e voti, tutto a portata di un click.
Il Fantacalcio è uno stile di vita e spesso i weekend sono segnati da questo gioco. Leggi le Fantastorie più assurde che sono state scritte dai Fantallenatori.

SITI SCOMMESSE CONSIGLIATI

100% FINO A 100€ + 50% FINO A 200€
100% FINO A 305€
100% FINO A 500€ + 5€
RIMBORSO FINO A 50€
FINO A 500€

SCOPRI I BONUS BENVENUTO DEI BOOKMAKERS

Guarda la nostra tabella di comparazione e scopri quale sito scommesse fa al caso tuo!

ARTICOLI FANTACALCIO

1c737a00-188d-11ef-a164-a14a3a41503c
FANTACONSIGLI 38^ GIORNATA Dopo la fantastica impresa della Dea in Europa League, per cui i nostri cuori hanno battuto all’unisono, ecco a voi i nostri consigli per la 38° giornata…
IPA_Agency_IPA42271852
FANTACONSIGLI 37^ GIORNATA Ecco a voi i nostri consigli per la 37° giornata di Serie A Fiorentina – NapoliNella Viola mister Italiano può recuperare Ikonè e Belotti, con quest’ultimo che…
immobile-lazio-image-1
FANTACONSIGLI 36^ GIORNATA Ecco a voi i nostri consigli per la 36° giornata di Serie A Frosinone – Inter Nei giallazzurri mister Di Francesco confermerà Cheddira dall’inizio in attacco con…

SEGUICI SU INSTAGRAM

Visita la nostra pagina per rimanere costantemente aggiornato.