LA CRISI PATOLOGICA DELLA JUVE

Pubblicato da Regnoscommesse il

LA CRISI PATOLOGICA DELLA JUVENTUS

Pogba, Pirlo, Vidal, finale di Champions League Berlino 2015…Arthur, Bentancur, Rabiot quarto posto strappato all’ultima giornata Stagione 2020/2021…

Nel mezzo? Circa 560 milioni spesi in cinque anni sotto la gestione sportivo amministrativa Nedved – Paratici, scusate se è poco.

 

Risultato? Crollo costante in Borsa del valore delle azioni, crisi tecnica della squadra e malumori all’interno della famiglia Elkann che hanno costretto la stressa, su espressa richiesta di John ad inserire un uomo di fiducia all’interno dei vertici societari per ripianare il bilancio: Maurizio Arrivabene.

Si è appositamente citato Paratici e non Marotta per via delle scelte prese spesso e volentieri dal duo Paratici – Nedved, spesso in contrasto con Beppe Marotta stesso, le quali hanno poi inevitabilmente prodotto la fuoriuscita dalla compagine societaria di quest’ultimo nell’autunno 2018.

Facendo un passo indietro potremmo dire che il miracolo Conte è durato ben nove anni, mettiamoci pure in mezzo ovviamente la gestione Allegri, la quale ha proseguito quanto di buono fatto in precedenza, senza stravolgere lo spirito vincente della squadra.

Lo chiamiamo miracolo Conte in quanto tutti ci ricordiamo la squadra a pezzi che si è trovato a gestire l’allenatore leccese ed ha sapientemente ricostruito e ricompattato portandola, a vincere scudetti su scudetti ed improntandole un modello di gioco basato sull’aggressività e sul fraseggio nello stretto.

Fin qui tutto bene, anzi fino alla gestione Allegri, stagione 2018/2019, ultimo scudetto vinto meritatamente.

Da li in poi è iniziata la crisi della squadra bianconera.

Il tutto frutto di scelte scellerate, la prima sicuramente coincisa con l’acquisto di Ronaldo, preso per vincere su tutto il pianeta, ma che in realtà ha sfaldato il gruppo squadra, ha limitato la fluidità di manovra ed ha reso tutto il mondo Juve un piedistallo su cui poggiarsi per ogni esultanza.

Gol fatti? Tanti.

Champions vinte in tre anni? Zero.

A ciò si aggiungano tutti i “bidoni” acquistati in mezzo al campo:

– Bentancur, ragazzo venuto dal Boca Juniors con tante belle speranze, 20 milioni spesi bonus compresi, poi rivelatosi inadatto al momento del vero bisogno dopo la fuoriuscita del trio Pogba – Pirlo – Vidal e spedito in Inghilterra nella sessione del mercato invernale 2021/22.

– Arthur, 80 milioni spesi, arrivato a Torino infortunato e con qualche kilo di troppo, non si è mai imposto e non ha mai trovato spazio, fallimento totale.

– De Ligt, acquisto consigliato dal plenipotenziario Ronaldo a luglio 2019, 85 milioni, 7.5 di stipendio, risultato? Dalla stagione 2019/2020 la Juve ha passato da essere la miglior difesa per 8 anni consecutivi con il duo Bonucci – Chiellini ad incassare gol clamorosi ed evitabili. Sicuramente in crescita questa stagione, ma non tale da giustificare un investimento del genere.

Dal punto di vista finanziario va sottolineato l’aumento del passivo netto che raggiunge in questa stagione 357,9 mln, (a fine 2019 era di 50 mln!) e la perdita di valore delle azioni, che ad oggi valgono 61 centesimi l’una.

Sicuramente era da aspettarsi una crisi da post – vittorie, ma non di queste dimensioni, soprattutto perché la Società non ha mai fatto mancare il proprio sostegno economico.

Alcuni personaggi al vertice devono sicuramente interrogarsi sulla bontà delle proprie scelte, uno di questi è sicuramente Andrea Agnelli, citato proprio alla fine dell’articolo per esaltarne da un lato la scelta di affidare al duo Conte – Marotta una squadra da ricostruire nel lontano 2011, ma sicuramente da rimproverare per le scelte folli e azzardate nel corso degli anni successivi.

Non è forse lui il vero responsabile della crisi attuale?

l'Analisi dei Big Match della settimana
Vieni a scoprire nel dettaglio le diverse tipologie di bonus benvenuto

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI SPORTIVI

Img35987013-1
IL CITY ENTRA NELLA STORIA, VINCE LA CHAMPIONS E REALIZZA IL TRIPLETE Il Manchester City ha giocato un’ottima stagione, grazie soprattutto all’allenatore Pep Guardiola che ha guidato la squadra con…
NEWS REGNOSCOMMESSE (3)
L’ADDIO DI ZLATAN IBRAHIMOVIC E PAOLO MALDINI, PILASTRI DELLA RINASCITA DEL MILAN Il calcio italiano e, in particolare, il Milan, hanno recentemente detto addio a due figure di grande spicco:…
NEWS REGNOSCOMMESSE (1)
ROMA SCONFITTA AI RIGORI, IL SIVIGLIA VINCE LA FINALE DI EUROPA LEAGUE 2023 La finale dell’Europa League del 2023 ha visto il match tra la Roma e il Siviglia, con…

SEGUICI SU INSTAGRAM

Resta sempre aggiornato sui nostri contenuti e divertiti con noi.