LA DIFESA A TRE DELL’INTER SCUDETTATA

Pubblicato da Regnoscommesse il

LA DIFESA A TRE DELL'INTER SCUDETTATA

Skriniar, De vrij, Bastoni, 3-5-2, Antonio Conte in panchina, uno scudetto vinto meritatamente tredici anni dopo il Triplete e tanti saluti ai vari Ibra, Immobile e Ronaldo, si proprio loro, bomber di razza inchinatisi davanti alla solidità difensiva della squadra nerazzurra.

⠀ 

Qualche numero del muro difensivo nella stagione 2020 / 2021:

– 29 reti subite;

– 41 punti da gennaio a maggio;

– media voto nel girone di ritorno di 6.75 per Bastoni a soli 21 anni.

A ben vede si capisce come il secondo anno con Conte in panchina sia stato caratterizzato da una grande solidità difensiva.

DE VRIJ

Al centro a comandare la retroguardia, giocatore abile nelle letture di gioco e nel tenere la linea alta, si è particolarmente distinto nella stagione 20/21 per la continuità di rendimento e per il carisma dimostrato anche negli spogliatoi.

Punto di riferimento per i tanti giovani in rosa (Bastoni, Lautaro, Barella solo per citarne alcuni), ha contribuito enormemente alla cavalcata finale con i suoi anticipi sugli attaccanti avversari ed anche con quale gol di testa su calcio piazzato.

Pagato zero, acquisto illuminante.

SKRINIAR

23 partite giocate, media voto 6.67, ragazzo introverso, schivo fuori dal campo, ma deciso e puntuale nei suoi interventi sul lato destro della retroguardia nerazzurra.

All’inizio qualche screzio con Conte poi, dopo un acceso confronto, i due si sono chiariti nei rispettivi ruoli, risultato: posto da titolare per Milan e Scudetto in tasca per Antonio.

Giocatore roccioso, veloce, forte di testa, abile nell’ uno contro uno, 71% di contrasti vinti (percentuale pazzesca).

A volte si intravede il passato da centrocampista in Slovacchia quando decide di sovrapporsi all’esterno di riferimento per fare densità nella metà campo avversaria.

34 milioni e tanti saluti, chapeau.

BASTONI

Ragazzo del 99’ di belle speranze approdato a Milano dall’Atalanta, dopo un passaggio al Parma è giunto ad Appiano Gentile per imparare dai grandi.

Insicuro e timido all’inizio, si è ritrovato titolare a causa di diversi infortuni dei suoi compagni di reparto e non ha più perso il posto.

Sinistro educato, senso della posizione, elegante nei movimenti, fa della visione di gioco uno dei suoi punti di forza.

Pupillo di Conte, il quale ne ha plasmato i difetti e lo ha reso un vero e proprio totem difensivo.

La Nord si esalta con le sue scorribande offensive, lo acclama nei suoi interventi puliti al limite della propria area.

Nella vita privata un ragazzo semplice, tutto casa e fidanzata, qualche uscita a cena sempre nei soliti locali, fuori da occhi indiscreti e dalla mala movida.

Il suo idolo è Sergio Ramos, regista difensivo N° 1 d’Europa per dieci anni… non è forse un segno del destino…

l'Analisi dei Big Match della settimana
Vieni a scoprire nel dettaglio le diverse tipologie di bonus benvenuto

I NOSTRI ULTIMI ARTICOLI SPORTIVI

Img35987013-1
IL CITY ENTRA NELLA STORIA, VINCE LA CHAMPIONS E REALIZZA IL TRIPLETE Il Manchester City ha giocato un’ottima stagione, grazie soprattutto all’allenatore Pep Guardiola che ha guidato la squadra con…
NEWS REGNOSCOMMESSE (3)
L’ADDIO DI ZLATAN IBRAHIMOVIC E PAOLO MALDINI, PILASTRI DELLA RINASCITA DEL MILAN Il calcio italiano e, in particolare, il Milan, hanno recentemente detto addio a due figure di grande spicco:…
NEWS REGNOSCOMMESSE (1)
ROMA SCONFITTA AI RIGORI, IL SIVIGLIA VINCE LA FINALE DI EUROPA LEAGUE 2023 La finale dell’Europa League del 2023 ha visto il match tra la Roma e il Siviglia, con…

SEGUICI SU INSTAGRAM

Resta sempre aggiornato sui nostri contenuti e divertiti con noi.